I comandi fg e bg

Cosa si fa quando si vuole portare un processo da background a foreground? La risposta è semplice, si usa il comando fg.

fg %1

riporta in foreground un processo precedentemente sospeso.

fg&nbsp”nomeprocess”

riporta in foreground un processo funzionante in background.

L’esecuzione di un processo in background

Tipicamente l’esecuzione di un processo in background termina non solo perché il processo ha eseguito il suo compito, ma anche perché per esempio l’utente che ha lanciato il processo si è sconnesso dal sistema.

Per evitare di dovere comunque rimanere connessi al sistema anche quando non si ha niente da fare, tanto per aspettare che un eventuale processo in background termini, esiste il comando nohup, che fa sì che un processo continui a funzionare anche dopo che l’utente che lo ha lanciato si è scollegato. Questo è utilissimo per eseguire lavori ad esempio di routine, che possono cosi essere eseguiti durante la notte.

Immaginate di volere compilare un programma gigantesco, avete bisogno del compilatore che sta sul server. Beh, lanciate qualcosa del genere:

nohup make mioprog &

il sistema vi restituerà il prompt

$>

voi vi scollegate

logout

ve ne andate tranquillamente a dormire e l’indomani troverete il vostro programma compilato.