AIX: Mirror Write Consistency

LVM garantisce sempre la coerenza dei dati tra le copie con mirroring di un volume logico durante il normale processo di I/O.

Per ogni scrittura su un volume logico, LVM genera una richiesta di scrittura per ogni copia speculare. Un problema sorge se il sistema si blocca durante l’elaborazione di una scrittura speculare (prima che tutte le copie vengano scritte). Se per un volume logico è richiesto il recupero della coerenza di scrittura specchio, LVM conserva informazioni aggiuntive per consentire il recupero di questi mirror incoerenti. Il ripristino della coerenza di scrittura mirror deve essere eseguito per la maggior parte dei volumi logici con mirroring. I volumi logici, come lo spazio della pagina che non utilizza i dati esistenti quando il gruppo di volumi viene riavviato, non hanno bisogno di questa protezione. Il record MWC (Mirror Write Consistency) è costituito da un settore.

Continua a leggere

Protocolli di Routing Distance Vector

Alcuni protocolli di routing Distance Vector


Routing Information Protocol (RIP)

–La metrica utilizzata è quella dell’ Hop count
–RIP non riesce a gestire reti con dimensioni superiori a 15 hop count
–Le Routing updates vengono inviate in broadcast o multicast ogni 30 secondi

Interior Gateway Routing Protocol (IGRP)
–Banda, ritardo, carico e affidabilità vengono utilizzate per una metrica
composita
–Le Routing updates vengono inviate in broadcast ogni 90 secondi
–IGRP è il predecessore di EIGRP ed è ora obsoleto

 Enhanced Interior Gateway Routing Protocol (EIGRP)
–Può effettuare Unequal Load Balancing
–Utilizza l’algoritmo DUAL

La tecnologia Distance Vector
 Il termine distance vector nasce dal fatto che il protocollo scambia due
informazioni principali:
–Distanza dalla destinazione finale
–Vector, o direzione verso la quale il traffico deve essere diretto

Continua a leggere

Linux Vs. Unix: quali sono le differenze?

Linux e Unix sono spesso confrontati tra loro. Se la somiglianza nel loro nome non fosse abbastanza, Linux è tecnicamente un discendente di Unix e condividono una serie di somiglianze con i kit di strumenti e la struttura generale. Non sono esattamente la stessa cosa, però, e gli approcci e le filosofie dietro di loro sono radicalmente diversi.
In questo tutorial imparerai:

  • La storia di Unix
  • La storia di Linux
  • Come sono stati sviluppati Unix e Linux
  • Filosofia Linux vs Unix
  • Differenza tra software e utilità

Continua a leggere

Algoritmi

Un computer e una macchina costituita da un insieme di componenti elettroniche:
e facile immaginare quindi, come tutto il funzionamento della macchina dipenda
da un usso continuo di segnali elettrici, sincronizzati da un clock, che codi cano,
in notazione binaria, le informazioni immagazzinate ed elaborate all’interno della
macchina stessa. Per quanto possa essere complessa e so sticata l’architettura di un elaboratore elettronico, questo potrebbe sembrare non molto dissimile da un qualsiasi altro
elettrodomestico presente nella nostra casa. Tuttavia esiste una di erenza sostanziale tra un computer ed una lavatrice: per quanto moderna e dotata di so sticati meccanismi elettronici, una lavatrice potra sempre e solo lavare dei panni, mentre il computer puo essere istruito per svolgere compiti anche molto di erenti tra di loro.

Continua a leggere

mod_wsgi – Esempio ‘Hello World’

Il modulo mod_wsgi serve per ospitare applicazioni web basate su Python sotto Apache.

Questo breve articolo descrive come creare un’applicazione WSGI di base ed eseguirla su Apache usando mod_wsgi.

Di seguito troverai come creare un host virtuale in Apache e pubblicare una semplice applicazione WSGI che stampi solo “Hello World!”.

Suppongo che tu abbia già installato Apache e abilitato il modulo WSGI.

Crea 2 directory:

# mkdir -p /usr/local/www/{documents,wsgi-scripts}
Directory Purpose
/usr/local/www/documents For storing static files (DocumentRoot)
/usr/local/www/wsgi-scripts For storing WSGI applications

Perdita del codice sorgente! Il file di script dell’applicazione WSGI NON DEVE essere collocato all’interno del DocumentRoot esistente, altrimenti il codice sorgente dell’applicazione potrebbe essere scaricato da chiunque.

Continua a leggere

1 2