I contesti (context) in Selinux

Una parte fondamentale di SELinux è la comprensione e l’utilizzo dei contesti di SELinux. Tutto, sul tuo sistema, contiene un contesto (context) e questi sono usati per determinare quali utenti, applicazioni e servizi hanno accesso a quali file, directory e applicazioni. Anche senza la comprensione della creazione di una politica dettagliata, la maggior parte degli utenti di SELinux possono gestire i loro sistemi attraverso l’uso e l’alterazione dei contexts.

Ci sono tre tipi di context in SELinux, che sono spiegati meglio visualizzando le autorizzazioni SELinux su un file. Per visualizzare il contesto SELinux di una directory, utilizzare il comando ls con un flag -Z. Questo è per la directory /var/www/:

Continua a leggere

Linux Vs. Unix: quali sono le differenze?

Linux e Unix sono spesso confrontati tra loro. Se la somiglianza nel loro nome non fosse abbastanza, Linux è tecnicamente un discendente di Unix e condividono una serie di somiglianze con i kit di strumenti e la struttura generale. Non sono esattamente la stessa cosa, però, e gli approcci e le filosofie dietro di loro sono radicalmente diversi.
In questo tutorial imparerai:

  • La storia di Unix
  • La storia di Linux
  • Come sono stati sviluppati Unix e Linux
  • Filosofia Linux vs Unix
  • Differenza tra software e utilità

Continua a leggere

Algoritmi

Un computer e una macchina costituita da un insieme di componenti elettroniche:
e facile immaginare quindi, come tutto il funzionamento della macchina dipenda
da un usso continuo di segnali elettrici, sincronizzati da un clock, che codi cano,
in notazione binaria, le informazioni immagazzinate ed elaborate all’interno della
macchina stessa. Per quanto possa essere complessa e so sticata l’architettura di un elaboratore elettronico, questo potrebbe sembrare non molto dissimile da un qualsiasi altro
elettrodomestico presente nella nostra casa. Tuttavia esiste una di erenza sostanziale tra un computer ed una lavatrice: per quanto moderna e dotata di so sticati meccanismi elettronici, una lavatrice potra sempre e solo lavare dei panni, mentre il computer puo essere istruito per svolgere compiti anche molto di erenti tra di loro.

Continua a leggere

mod_wsgi – Esempio ‘Hello World’

Il modulo mod_wsgi serve per ospitare applicazioni web basate su Python sotto Apache.

Questo breve articolo descrive come creare un’applicazione WSGI di base ed eseguirla su Apache usando mod_wsgi.

Di seguito troverai come creare un host virtuale in Apache e pubblicare una semplice applicazione WSGI che stampi solo “Hello World!”.

Suppongo che tu abbia già installato Apache e abilitato il modulo WSGI.

Crea 2 directory:

# mkdir -p /usr/local/www/{documents,wsgi-scripts}
Directory Purpose
/usr/local/www/documents For storing static files (DocumentRoot)
/usr/local/www/wsgi-scripts For storing WSGI applications

Perdita del codice sorgente! Il file di script dell’applicazione WSGI NON DEVE essere collocato all’interno del DocumentRoot esistente, altrimenti il codice sorgente dell’applicazione potrebbe essere scaricato da chiunque.

Continua a leggere

I cinque migliori emulatori di terminali per Linux

Il vero potere di Linux è nell’interfaccia a riga di comando. Se sei un amministratore Linux, un utente esperto o semplicemente ti piace armeggiare con la tua macchina, passerai del tempo nel terminale Linux. Nel moderno sistema operativo Linux di oggi, la maggior parte di noi utilizzerà effettivamente un emulatore di terminale. Un emulatore di terminale è solo un’applicazione grafica progettata per essere eseguita nell’interfaccia utente grafica che accede ed emula l’interfaccia a riga di comando presente su tutte le installazioni Linux.

Esistono molti emulatori di terminale diversi, alcuni sono forniti di serie con distribuzioni diverse, mentre altri devono essere installati da soli. Oggi esamineremo cinque dei migliori emulatori di terminale per Linux in modo che possiate scoprire il miglior emulatore di terminale per le vostre esigenze.

Continua a leggere

1 2 3 4 5 17